Primaria

11 NOVEMBRE 2015 - Da Expo alla Biennale. A/R Milano Venezia.

Dopo aver visitato i padiglioni di Expo a Milano, siamo entrati in quelli della Biennale a Venezia. L’Esposizione Universale e la Biennale nascono infatti  da un’idea comune: riunire il mondo in padiglioni e riempirli con ciò che esprime il meglio di un’epoca. 

Dunque, coerentemente con il nostro progetto di plesso ALI – MENT- AZIONE!, siamo andati alla ricerca di altre energie che NUTRONO il nostro pianeta.

Mercoledì 11 novembre noi bambini della scuola Massimo D’Azeglio ci siamo recati in visita d’istruzione a VENEZIA per visitare  l’ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE D’ARTE  della BIENNALE.

La BIENNALE è una mostra di arte contemporanea che viene allestita ogni due anni in alcuni spazi di Venezia tra cui l’Arsenale e i Giardini.

Gli artisti, tutti del nostro tempo e provenienti dal mondo intero, usano materiali diversi per realizzare le loro INSTALLAZIONI.

Noi alunni di classe quarta abbiamo partecipato ad un laboratorio proposto dalla Cooperativa Crescere Insieme.

Il laboratorio si è svolto per tre lunedì del mese di novembre; i primi due lunedì i ragazzi della Cooperativa sono venuti da noi, invece il terzo lunedì noi siamo andati a visitare il loro laboratorio.

Dovete sapere che questi ragazzi, ormai adulti, sono diversamente abili.

Scopo del laboratorio è infatti quello di farci lavorare ed avvicinare a persone diverse da noi.

Insieme a loro abbiamo creato un alberello di Natale. L’abbiamo costruito riciclando un libro rilegato con filo, piegando ogni pagina a triangolo e formando un abete. Poi abbiamo messo in cima una stella rossa, infine abbiamo costruito una base per sostenere l’albero.

La costruzione dell’albero si è svolta i primi due lunedì presso la nostra scuola.

Il passaggio dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria è un momento importante, pieno di incertezze, di novità e di impegni.

Per supportarli in questo approccio con la scuola primaria, nel mese di ottobre, i bambini della scuola dell' Infanzia Turato sono stati coinvolti in una serie di attività laboratoriali improntate sul gioco e sul gioco-lavoro.

L’aspetto ludico delle proposte, ha consentito loro di inserirsi nel nuovo ambiente senza traumi e di vivere le nuove esperienze scolastico culturali serenamente.

L’Italia, fortunatamente da 70 anni, vive un periodo di pace, in cui ha conosciuto sviluppo economico e benessere. E’ diminuita la povertà, sono aumentati i diritti dei cittadini italiani. Tuttavia l’Italia ha partecipato alle due guerre mondiali, dove sono morti tantissimi giovani italiani. 

Per ricordarli il 4 novembre tutti noi alunni della Primaria e della Secondaria di I grado di Urbana siamo andati davanti al monumento ai caduti per portare le nostre riflessioni.

Il 3 novembre noi alunni di II e III della Scuola Primaria Montessori di Urbana siamo andati a Trento per conoscere un museo nuovo e moderno.

Prima di partire eravamo molto agitati perché ci aspettava un lungo viaggio 

Siamo partiti da Urbana nel Veneto e siamo arrivati a Trento in Trentino Alto Adige attraversando due regioni e diversi ambienti: la pianura, la città, la montagna.

PRONTI…  SI RICOMINCIA!!! – Accoglienza 16 settembre 2015

Come tutte le “cose” piacevoli, anche le vacanze estive sono passate velocemente ed ora sono solo un lontano ricordo…

Eccoci qui, pronti per iniziare un altro viaggio in classe 5^!

Il 16 settembre ci siamo ritrovati tutti, compagni vecchi e nuovi, insegnanti, collaboratori, genitori… in palestra per salutarci ed augurarci “Buon anno scolastico”.

Questa è una bella tradizione della nostra scuola: l’accoglienza interessa tutti gli alunni, non solo quelli di classe 1^.

Le insegnanti ci hanno fatto una bella sorpresa: hanno animato un racconto dal titolo “Una zuppa di sasso”. Ogni maestra impersonava un animale: il lupo, la gallina, il cane, il gatto, l’oca e il coniglio. Ora la raccontiamo velocemente.

Venerdì 16 Ottobre sono andato con i miei compagni di classe, la 5°A, le maestre e dei ragazzi delle medie a Milano a  visitare l'EXPO. E' un evento molto importante che si fà ogni cinque anni in giro per il mondo. lo mi ritengo fortunato di averlo visto più di una volta perchè ci sono andato anche con la mia famiglia. Abbiamo visto molti padiglioni, come quello della Francia, della Svizzera, della Spagna, della Romania, della Corea, dell'Eritrea e per ricordo ho dei timbri fatti su un quaderno. La cosa che mi è piaciuta di più però è stato lo spettacolo dell'albero della vita e anche la faccia parlante che rispondeva alle mie domande sul padiglione Polonia. Sono tante le cose belle che ho visto, e spero che in futuro si metteranno in pratica le cose che hanno promesso di fare, cioè diminuire la fame nel mondo e l'inquinamento.

Al ritorno mi sono preso anche un cappello come ricordo di quella bella giornata.

lo lo consiglierei a tutti.

Recita itinerante nel parco dove più di duecento persone (adulti e bambini) si sono messi in... gioco, nel vero senso della parola. E si sono divertiti... un mondo! Colonna sonora... Share the love... Condividi l'amore.....

Dal 26 al 31 ottobre 2015 si è svolta la  seconda edizione di Libriamoci: giornate di lettura nelle scuole. L'iniziativa promossa dal Centro per il libro e la Lettura (MiBACT) e dalla Direzione generale per lo studente (MIUR) ha portato migliaia di lettori nelle scuole in tutta Italia.

Anche quest'anno il cuore dell'iniziativa è stata la lettura ad alta voce nelle scuole di testi che trasmettano la passione per i libri agli allievi degli istituti di ogni ordine e grado. Anche tutte le classi della scuola Massimo D’Azeglio hanno partecipato con un reading denominato Pagine al triplosupergusto!

Quest'anno la scuola è iniziata con una certa "energia" positiva che si respirava tra riunioni e programmazioni varie. A Borgo San Zeno il progetto di plesso ALI-MENT-AZIONE, che coinvolge tutte le classi è iniziato con un'interessante accoglienza, durata qualche giorno e poi la fine di settembre con questa  idea "coraggiosa" di accompagnare i bambini delle classi terza, quarta e quinta in visita all'Expo di Milano condividendo questa esperienza con le classi quarta e quinta di Borgo San Marco.

Naturalmente molti si sono detti... sono pazze quelle insegnanti... ma ben altri ci hanno definito coraggiose!

Siamo gli alunni della Scuola Primaria “E. De Amicis” di Borgo San Marco.

Ci ritroviamo ogni giovedì ai due CAPOLINEA dei nostri percorsi: LINEA BLU e LINEA ROSSA

Oggi Giovedì 23 aprile 2015, noi bambini di classe 2^, ci siamo recati in centro a Montagnana per la “FESTA del LIBRO”.

Siamo partiti dalla nostra scuola alle 9.30 con lo scuolabus, accompagnati dalle maestre Angela e Barbara.

Arrivati sul “liston”, ci siamo ritrovati con altri compagni delle varie scuole del nostro Istituto. Abbiamo fatto merenda ed abbiamo iniziato a disegnare su un foglio la copertina del libro della biblioteca che stiamo leggendo e che avevamo portato con noi per la festa.

Ad un certo punto abbiamo sentito un fischio ed abbiamo capito che quello era il segnale per cui noi bambini dovevamo leggere tutti assieme, la prima riga del nostro libro cioè l’incipt.

Naturalmente tutti leggevano parole diverse e c’era una grande confusione, ma era proprio questo il bello di questo grande “flash mob” a cui stavamo prendendo parte! 

Questo ritrovo aveva un compito molto importante: far capire a chi ci stava guardando ed ascoltando quanto è utile e soprattutto bello LEGGERE.

Infatti, molti passanti venuti per il mercato, si sono fermati per guardare cosa facevamo e persino per fotografarci!

Poi ad un altro segnale, noi bambini abbiamo lanciato tanti aerei di carta colorati facendo in modo di scambiarli con i compagni della altre scuole dell’Istituto.

Erano presenti a questo evento così speciale il nostro Preside che ha salutato noi alunni e ci ha ringraziato per la nostra numerosa partecipazione, alcuni assessori del Comune di Montagnana, molte insegnanti del nostri Istituto Comprensivo e la nostra maestra di musica Cristina Stevanin che ci ha invitati a questa manifestazione e preparati per le attività che vi si sono svolte.

Ci siamo proprio divertiti moltissimo e siamo ritornati a scuola dai nostri compagni davvero entusiasti per aver preso parte a questa festa!

Gli alunni di classe 2^

Sviluppa l’intelligenza, allena la mente, aumenta le capacità strategiche e mnemoniche, insegna a prendere decisioni sotto pressione e sviluppa la concentrazione oltre a piacere troppo ai bambini: è il gioco degli scacchi!

Il percorso di conoscenza degli scacchi è partito l’anno scorso con l’attuale classe quarta di borgo San Zeno; la prima parte dell’attività ha visto coinvolti i bambini nella costruzione di una scacchiera con del cartone tagliato quadrato e suddiviso in sessantaquattro case colorate alternativamente in bianco e nero.

Per la costruzione dei vari pezzi abbiamo utilizzato tappi di sughero di varia forma colorati  di bianco e di nero e decorati con perline, tappi a corona e cartoncini di vari formati per caratterizzare le diverse pedine.

Con l’aiuto di alcuni ragazzi del liceo scientifico di Montagnana “esperti” nel gioco abbiamo imparato a muoverci nella scacchiera e abbiamo iniziato a giocare.

L’attività è proseguita anche quest’anno in quarta ed è stata riproposta ai bambini di terza.

Mercoledì 11 febbraio 2015, le classi terza, quarta e quinta della Scuola Primaria di Urbana si sono recate in gita a Venezia in occasione del Carnevale dei Ragazzi della Biennale.

Ecco come è apparsa la città ai nostri occhi, soprattutto a chi  non c’era mai stato …

Lunedì 8 e Martedì 9 giugno 2015 (ore 14.30) gli alunni della Scuola Primaria Massimo D'Azeglio di Borgo San Zeno, presenteranno la recita di fine anno “E POI“

Vai all'inizio della pagina